Campagne Shopping Google Ads: come si realizzano e quali vantaggi offrono

Le campagne Shopping di Google Ads rappresentano ottimi strumenti per aumentare il tasso di conversione del proprio sito web. Pur non essendo semplicissime da organizzare, il supporto offerto da Google è notevole, grazie alla massiccia automatizzazione di una grossa fetta del lavoro da svolgere. Ecco un breve vademecum per imparare a conoscere più da vicino le campagne Shopping di Google Ads e sfruttarle al meglio per implementare il proprio business. 

Cos’è Google Shopping

Prima di scoprire come pianificare una campagna Shopping di successo è buona norma sapere che cos’è Google Shopping: si tratta di un servizio proposto da Google a chi vende prodotti o servizi, consentendo di pubblicizzare i propri prodotti in modo efficace e accattivante. Comparando i diversi rivenditori, l’utente ha modo di scegliere quello che si dimostra più in linea con le proprie necessità.

Contattaci per un preventivo

* Campi obbligatori

Spada Media Group: Campagne Shopping Google Ads

Nel concreto, il funzionamento di Google Shopping è molto semplice: quando un utente cerca un determinato prodotto o servizio, Google gli propone quelli offerti dal vostro sito e quelli dei vostri competitors. Nel momento in cui l’utente clicca sul vostro annuncio, Google lo reindirizza automaticamente sulla pagina del prodotto pubblicizzato presente sul vostro e-commerce. 

 

Come è fatto un annuncio di Google Shopping? In modo molto essenziale ma al tempo stesso esaustivo: deve infatti includere un’immagine, il nome del prodotto, il prezzo, il brand che lo vende e, se necessario, informazioni aggiuntive quali per esempio le spese di spedizione o le recensioni degli altri clienti. 

Attualmente, Google Shopping è attivo in oltre 40 Paesi in tutto il mondo e, pur non essendo l’unico strumento per la comparazione degli acquisti, è senz’altro il più popolare. 

Campagne Shopping Google Ads: perché organizzarle

Pianificare una campagna Shopping di Google Ads conviene? Sicuramente. Innanzitutto perché molte persone cercano prodotti da acquistare tramite Google e, di conseguenza, fare pubblicità su questo motore di ricerca permette di essere presenti proprio laddove si trova la maggior parte dei potenziali clienti. Google Shopping, poi, svolge molto lavoro in automatico: ciò significa che, grazie ai suoi algoritmi, vengono estratte le informazioni riguardanti il vostro e-commerce e creati annunci ad hoc in base alle query di ricerca pertinenti. Se dovessimo elencare una serie di ragioni per cui organizzare una campagna Shopping potremmo dunque includere:

  1. Si tratta di un modo molto efficace per ottenere un buon posizionamento su Google;
  2. Mostra i prodotti, non si limita a descriverli. E, in una società dove l’immagine è tutto, questo fattore può risultare spesso determinante per indirizzare una scelta d’acquisto;
  3. Va subito al dunque: rispetto, per esempio, a una campagna video, si va subito in medias res. Un utente cerca un determinato prodotto e Google glielo propone, corredato da tutte le informazioni che servono. Veloce, pulito, efficace.

 

Come funziona una campagna Shopping Google Ads

Il funzionamento di una campagna Shopping di Google Ads può essere così riassunto:

  1. Gli algoritmi di Google elaborano in automatico un file chiamato product feed che contiene tutte le informazioni relative al vostro e-commerce, dai nomi dei prodotti, accompagnati dalle relative descrizioni, alle immagini e ai prezzi;
  2. Google utilizza i dati per abbinare i prodotti alle query di ricerca pertinenti digitate dagli utenti, creando così l’annuncio vero e proprio;
  3. Gli utenti in cerca di determinati prodotti visualizzano l’annuncio e, se interessati, vi cliccano, atterrando contemporaneamente sulla pagina prodotto del vostro e-commerce

Naturalmente, si tratta di un servizio a pagamento, perché per ogni click sull’annuncio, il rivenditore è tenuto a versare una piccola quota a Google. 

 

Come creare una campagna Shopping Google Ads

Per realizzare una campagna Shopping Google Ads è innanzitutto necessario avere un account Google Ads. Si può procedere anche con il fai da te? La risposta è sì. In teoria. Nella pratica, invece, è un po’ diverso, perché per massimizzare l’efficacia di una campagna pubblicitaria su Google (inclusa una campagna Shopping) è consigliabile rivolgersi a professionisti del settore, in grado di sfruttare al meglio questi strumenti. In ogni caso, dalla dashboard del proprio account Google Ads è possibile selezionare la voce relativa alla creazione di una campagna Shopping, scegliendo tra due opzioni: la campagna Smart e la campagna Standard. Rispetto alla seconda, la prima offre molti più vantaggi, tra cui il fatto che i vostri annunci siano visibili su più network, tra cui la rete di Ricerca, la rete Display, YouTube e Gmail. Da ultimo, non resta che compilare gli ultimi campi richiesti, come il budget, e dare il via alla propria campagna Shopping. 

 

Richiedi una consulenza ai nostri SEM Specialist!