YouTube, il secondo sito più visitato al mondo

YouTube, nasce nel 2005 come piattaforma per la condivisione online di video che gli utenti possono commentare e votare. È il secondo tra i siti più visitati al mondo dopo Google e prima di Facebook. Più di un miliardo di utenti si collega ogni mese alla piattaforma passando in media più di un’ ora al giorno a guardare video su mobile.

Il video è infatti un formato in continua crescita, sia per l’intrattenimento che per l’informazione e YouTube è senza dubbio il  riferimento per la diffusione di questo tipo di contenuti.

Basti pensare che secondo una ricerca recente in Italia il 23% delle persone tra i venticinque e i quarantaquattro anni dichiara di passare più tempo su YouTube che davanti alla televisione, il 63% naviga online mentre guarda la TV e l’80% indica YouTube come la piattaforma preferita per guardare video. Inoltre il 39% degli intervistati è iscritto almeno ad un canale YouTube.

 

(Fonte: Google/TNS, YouTube Audience Profiling Study)

Contattaci per un preventivo gratuito

* Campi obbligatori

I vantaggi delle campagne annunci su Youtube

Negli ultimi due anni, le piccole e medie imprese che fanno pubblicità su YouTube sono raddoppiate, le campagne di annunci su YouTube consentono infatti di rivolgersi ad un pubblico molto profilato (in base alle informazioni raccolte da Google e alle ricerche effettuate sulla piattaforma), investendo anche bassi budget. Gli annunci possono essere utilizzati per generare lead, traffico verso un sito internet o anche solo per aumentare la brand awareness e rendere più visibile il tuo brand.

Le campagne su YouTube sono attivabili tramite Google Ads.  Numerosi sono i vantaggi della pubblicità su YouTube:

  • Selezione del target: YouTube dà la possibilità di realizzare campagne molto segmentate per raggiungere target specifici basandosi su diversi parametri come parole chiave ricercate dall’utente, interessi, argomenti dei video, età e sesso. È inoltre possibile scegliere di pubblicare il proprio annuncio solo su singoli canali YouTube o addirittura su singoli video. La piattaforma offre anche un servizio di campagne di remarketing mostrando gli annunci alle persone che hanno già visualizzato o interagito con uno dei video.
  • Misurazione e monitoraggio: YouTube permette di sapere se stiamo raggiungendo il pubblico desiderato, quante volte l’annuncio viene ignorato e in quale percentuale viene visto. La piattaforma fornisce inoltre i dati sociodemografici degli utenti.
  • Bassi costi: Il CPV (costo per visualizzazione) per una campagna ben strutturata e ottimizzata, può essere anche inferiore ai 0,10€, con soli cinque/dieci centesimi è quindi possibile mostrare un video promozionale ad un utente (il costo è variabile in base al settore). Con gli annunci su YouTube si ha poi la garanzia di pagare solo quelli effettivamente visualizzati, cioè se vengono visti per almeno 30 secondi,  quindi se l’ annuncio viene “saltato” o visualizzato non verrà addebitata nessuna somma all’inserzionista.

Diversi tipi di annunci per massimizzare l’efficacia della campagna

YouTube ci consente di diversificare gli annunci in base alle nostre esigenze. Da annunci più brevi che non possono essere saltati dagli utenti, a video più lunghi che possono essere saltati dopo i primi 5 secondi.

  • Annunci In-Stream: Compaiono all’interno di altri video e possono essere saltati dopo i primi 5 secondi. Possono essere visualizzati sulla rete di partner video e display durante o dopo un video.
  • Annunci tipo Video Discovery: Gli annunci di questo tipo compaiono tra i risultati di ricerca di YouTube e nella colonna dei video correlati.
  • Annuncio Bumper: Video di durata ridotta (non possono superare i 6 secondi) che vengono visualizzati mentre l’utente sta guardando un video. Non può essere saltato.
  • Annunci display: Si tratta dei classici banner (immagini, gif o html) visibili a destra di un video o in sovrapposizione. Vengono creati attraverso una campagna display e il loro costo viene calcolato tramite  CPC (costo per clic) , CPA (costo per azione) e CPM (costo per mille impression).
  • Annunci Masthead: Questo tipo di annuncio va prenotato direttamente con YouTube (che addebiterà la prenotazione del sito per 24 ore). Il masthead può avere diverse dimensioni e formati, a seconda del dispositivo sul quale viene visualizzato, solitamente su desktop consiste in un blocco orizzontale posto sulla parte superiore della home page di YouTube.

Case Histories

CNP Partners

A Giugno 2019 sono stati caricati nell’account Google Ads, 4 video affiancati da una campagna di brand protection. La sponsorizzazione dei video è stata calendarizzata con un piano da giugno a fine ottobre. I video hanno ottenuto in totale circa 80.000 visualizzazioni, ma oltre ad aver incrementato la visibilità del brand, le campagne video hanno generato un volume di accessi al sito superiori a 3.000 utenti che in media hanno visitato 1,7 pagine. Nello stesso periodo, attraverso le campagne Search Brand affiancate alla comunicazione video, sono state generate oltre 100 telefonate.

Starkey

Scopri anche: